ZENZEROdesign

architettura | interior design | product design | grafica | retail design | comunicazione

Leggi di più

Identificazione

ZENZEROdesign è un Brand identificativo di uno studio multidisciplinare dove un team di progettisti combina conoscenza, esperienza e competenza per conciliare soluzioni creative e innovazioni tecniche con le più sofisticate richieste ed esigenze del cliente

Coltiviamo le tre principali “abitudini della mente”: fantasia, creatività e immaginazione, le vere protagoniste, per nostro credo, di ogni processo di progettazione e di creazione artistica.

Contattaci

  • In ufficio

    +39 095 763 4707

  • Facebook

    Zenzero FB

  • E-Mail

    info@zenzerodesign.com 

  • Cellulare

    +39 392 013 046 4

Latest news from our blog

  • Presentazioni
    Written by
    on 09 Oct 2014

    ZENZEROdesign è un Brand identificativo di uno studio multidisciplinare dove un team di progettisti combina conoscenza, esperienza e competenza per conciliare soluzioni creative e innovazioni tecniche con le più sofisticate richieste ed esigenze del cliente.

    Lo staff propone un nuovo modo di intendere il design e la progettazione come una pratica che debba essere a servizio di tutti, essere proposta in maniera semplice e funzionale, essere utile e facilmente personalizzabile, con la convinzione che le tre principali “abitudini della mente”, fantasia, creatività e immaginazione, possano essere le vere protagoniste del processo di progettazione e di creazione e possano facilitare la capacità di interpretare le esigenze del cliente. Il tutto, naturalmente, supportato da un elemento di fondamentale importanza per la “creazione di sinergie”: LA PASSIONE!

    ZENZEROdesign si occupa di interior design, sia in ambito pubblico che privato, di product design realizzando complementi d’arredo su misura adatti alle esigenze del cliente, seguendo il progetto dall’ideazione alla realizzazione.

    Per la realizzazione di una casa d’abitazione privata, lo staff propone più soluzioni d’arredo che vengono poi esaminate, valutate e concordate con i clienti, sviluppate in base alle esigenze e realizzate seguendo gli artigiani incaricati della costruzione.

    Parte fondamentale della progettazione è la consulenza che lo studio offre riguardo la scelta dei complementi e le tipologie di materiali da utilizzare per le finiture dell’ambiente.

    La realizzazione di complementi d’arredo su misura è una possibilità che Zenzero offre ai suoi clienti.
La progettazione di tali elementi comincia dallo studio dello spazio interno prosegue con l’analisi delle possibilità materiche e cromatiche e si conclude con la realizzazione affidata ad artigiani o aziende specializzate del settore.

    Zenzero si occupa anche di Shop Design. La realizzazione di un locale commerciale segue dinamiche differenti da quelle utilizzate nella progettazione di spazi privati. In questo caso si analizzano le necessità dei fruitori, degli addetti ai lavori e della fascia di mercato in cui i prodotti si collocano.La progettazione segue un’ analisi delle tendenze del settore e si basa sulle conoscenze di marketing che lo studio ha acquisito durante anni di esperienza in questo settore.

    Oltre alla realizzazione di progetti di interni, riguardanti spazi pubblici e privati, Zenzero si occupa anche di Architettura, ideando formalmente delle proposte architettoniche, seguendo le pratiche in questione, utilizzando tecnici e professionisti di riferimento e curando la realizzazione cercando sempre, per spirito proprio e non per tendenza, di dare un’impronta ecocompatibile alle progettazioni eseguite.

    Lo studio fonda le basi della sua progettazione su una continua ricerca nel campo del Design riconoscendo quanto i meccanismi di ricerca siano parte fondante di una progettazione duratura. Proprio per queste caratteristiche lo staff segue i tempi e diviene “partner” delle esigenze e delle possibilità del cliente, consigliandolo e proponendo soluzioni che non debbano per forza essere “dirompenti e stravolgenti”; un esempio consono è il Relooking, un vero e proprio cambio di stile che agisce in modo mirato su elementi e dettagli ben precisi, quali il cambio di tonalità cromatiche, l’aggiunta di nuove forme, il cambio di posizioni di elementi esistenti, modifiche che, con la semplicità di realizzazione, rinnovano l’ambiente in cui si vive senza eccessivi dispendi né di tempo né di denaro.

    Insieme ad una costante ricerca che spazia dal design alla comunicazione del progetto, passando per la grafica Zenzero si occupa anche di comunicazione curando tutti gli aspetti che riguardano l’immagine dell’azienda, dalla creazione del marchio alla grafica di sponsorizzazione, passando attraverso la realizzazione di siti web e infine toccando tutte le “immagini” che possano rappresentare al meglio l’azienda che si affida alla competenza dello staff dello studio.

    Zenzerodesign collabora anche alla realizzazione di eventi, sia come consulenza che come progettazione di stand fieristici, curando nei dettagli la visibilità dell’azienda e seguendo la realizzazione del progetto in ogni sua parte.

    Lo studio partecipa inoltre a diversi concorsi nazionali e internazionali raggiungendo posizioni significative e vivendo queste competizioni come veri e propri momenti di crescita e scambio professionale.

  • PRIMI PASSI ALLA SCOPERTA DELLO STILE DELLA VOSTRA CASA
    Written by
    on 09 Oct 2014

    Lo so, non è facile. Già vi vedo, guardarvi negli occhi e trovarvi dei GRANDI INTERROGATIVI: “…come voglio la mia casa…….che stile mi piace……casual, elegante, chic, minimalista……e i colori…..i pavimenti…..il bagno…?..”.

    NON E’ FACILE! E spesso si sbaglia, magari perché le idee ci sono e non si riesce a metterle insieme, magari perché si ascoltano mille consigli, o più semplicemente perché…….magari siete avvocati, insegnanti, impiegati…e siete forti nella vostra professione ma…….insomma, come si dice, “ad ognuno il suo mestiere? Sì, spesso non è facile ammettere che non si può essere esperti in ogni cosa, e si prende come una cosa “naturale” poter da soli rivisitare quella che sarà la “sede d’amore futura”.

    Come dire, come se noi, che di interni viviamo, volessimo improvvisamente andare a fare “UN’ARRINGA IN TRIBUNALE”, con toga e tanto di codice civile in mente…..Certo, la legge non ce lo permetterebbe…..e noi non sapremmo che dire…….e così finiamo a riprendere, piacevolmente, la nostra “mission”, il nostro poter AIUTARE VOI, così come Voi fate con il VOSTRO lavoro.

    “…Guarda com’è ben vestita Gabriella….come sta bene….che bel gusto…”!

    Quante volte, nelle giornate buone, fate commenti così positivi nell’incontrare un’amica, nel vedere come il suo “essere se stessa”, anche nella semplicità, possa renderla interessante ed attraente, possa in ogni caso poter far dire “…lei sì che ha stile…!..” Le creiamo quindi intorno un’aureola di stile che siamo certi avrà anche tra le mura della sua casa, e immaginiamo colori, mobili, accessori, che riflettono in pieno il suo modo di vestire, accostiamo, con naturalezza, il suo saper scegliere l’abbigliamento al suo avere stesso gusto nel vivere la propria casa. Spesso però non è così. Non sempre lo “stile” può essere semplice come un copia e incolla e caratterizzare tutte le nostre scelte. Lo stile non è sempre innato e, soprattutto per gli interni, non è facile da scegliere e definire come vero specchio di quel che realmente vorremmo.

    Scegliere come vestirci è certamente più facile; premettendo che, in ogni caso, il buon gusto ha certamente la sua parte, possiamo sempre prender spunto da una vetrina, da una rivista, dal semplice guardarci intorno mentre passeggiamo. Abbiamo una gran voglia di scrutare e una grande curiosità, queste innate, ed è quindi più semplice scoprire tendenze ed abbinamenti di colore relativi al nostro modo di abbigliarci.

    Ma nelle vetrine non vedremo mai la nostra casa; non avrete mai la possibilità di trovare, passeggiando per strada, il vostro “nido” al completo, bello, pronto, colorato come vorreste, diviso nel giusto modo, pronto da abitare.

    Che bella cucina…..guarda quel divano…..che letto stupendo…….il lettino del nostro futuro bimbo……che belle ceramiche, guarda che decori….” Ma….e adesso come metteremo insieme tutto?? Sarà la scelta giusta? Ma….questi colori sono troppo accesi, e se poi mi stancano?? E via alle solite case con il famoso colore beige che mai stanca, con quei mobili messi a caso tra mura divise come i famosi quadrati delle stanze degli anni passati, veri BOX senz’anima con enormi spazi non sfruttabili che, spesso, tali rimangono per la paura di OSARE.

    Non spaventatevi! Non siete degli inetti e delle persone senza gusto!

    No, semplicemente……siete semplici umani che cercano aiuto o che, senza eccessivi sforzi, ammettono di averne bisogno. Come consigliarvi dunque? Come aiutarvi? Vediamo allora qualche suggerimento. Principalmente dovrete concentrarvi su immagini che vi hanno colpito, siano esse prese dalle innumerevoli riviste o viste in diretta in un negozio. Focalizzate quel che vi ha colpito, il particolare che ha acceso il vostro interesse, come un pavimento, il divano, una lampada, un tessuto, un colore. Cercate di trovare in ogni oggetto un comune denominatore, cercate di capire così quale potrebbe essere il vostro stile mettendovi davanti i tasselli di questo vostro puzzle di idee. Mi raccomando, condite il tutto con un po’ di buon gusto, non eccedete, non andate ad enfatizzare, a pensare di scegliere in base a quel che vorreste facessero i vostri futuri invitati: RIMANERE A BOCCA APERTA! Ricomponete i vostri pensieri e pensate a VOI e a quella che dovrà essere la vostra, esclusiva, felicità nel varcare l’uscio della vostra casa.

    La semplicità premia, e potrà, con i giusti accorgimenti, essere premiata anche dal sincero piacere di chi potrà ammirare le vostre scelte.

    Non sarà facile interpretarle, lo so, ma OSATE, cercando accostamenti originali, smettendo di scegliere per la camera da letto il solito TRITTICO composto da comodini e comò, come fosse scelta ereditata e non eliminabile. Scegliete ad esempio un letto importante ed abbinatelo a contenitori di tendenza, anche “poveri”, che siano inusuali, che siano vostri; unite ad un arredamento moderno o contemporaneo alcuni oggetti vintage, la radio col mobile bar del nonno, la vecchia madia, cercate, fondamentalmente, di rimanere in linea con uno stile unico per tutta la casa, di rimanere in linea con uno stile preciso: IL VOSTRO.

     

  • Fantasia, gusto e dedizione: capacità di riconoscere e accostare stili diversi
    Written by
    on 09 Oct 2014

    Capita spesso di essere attratti da un qualcosa che stuzzica la nostra fantasia. Tra le luminose vetrine che popolano le nostre città c’è sempre qualcosa che ci attrae più di altre, e non è un caso: tanti sono gli studi che riguardano la comunicazione del prodotto e siamo, di conseguenza, spinti ad osservare con più attenzione quel che meglio è esposto, secondo le regole del “buon vetrinista”, e innamorarci di qualcosa che magari, diversamente messo in mostra, non avrebbe meritato la nostra attenzione.

    E’ per questo “piccolo” ma grande dettaglio che entriamo quasi sempre in confusione quando si tratta di dover scegliere gli oggetti che caratterizzeranno le nostre case, riconoscendone stile e relativo arredo. Ci piacciono tante cose, a volte ben diverse tra loro, e abbiamo spesso “l’impeto dell’acquisto senza pensiero” perché rimaniamo stregati dall’oggetto così meravigliosamente messo in luce. L’acquisto quindi, in questi casi, non diventa frutto di un nostro personale modo di apprezzare legato ad uno stile ben preciso ma riflesso di un nostro momentaneo innamoramento che ci spinge a voler avere quel che ci piace senza la giusta riflessione che altrimenti avremmo avuto. Ed è così per tante cose: lo stile di una casa risulta essere a volte determinato dalla sommatoria di singole sensazioni che ci spingono ad un voler “possedere” l’oggetto  senza capirne, a mente lucida, la motivazione.

    Quando questo impulso verrà frenato dal pensiero di volere ottenere una casa che abbia uno stile ben riconosciuto e che veramente vi rispecchi potrete realmente affermare di aver scelto con diligenza, con gusto e con maturità; preparatevi dunque, psicologicamente e con riflessione, nel momento della scelta, ad uscire di casa con un obiettivo: devo realizzare la mia casa e non una rivendita di oggetti da mettere in mostra. Sarà sempre utile avere bene in mente l’importanza di creare un giusto equilibrio fra tutte le componenti che dovranno caratterizzare la vostra casa, con il rispetto dunque dell’equilibrio nella scelta di colore, materiali e forme che in essa dovranno coesistere non come elementi distinti ma come elementi che abbiano un giusto legame. Quando avrete focalizzato, e concordato, uno stile, principale, che ben vi rappresenti sarete pronti a provare l’ebrezza degli accostamenti tra stili diversi, riconoscendone uno come principale e dando all’altro, o agli altri, una presenza che non debba essere competitiva. Mixare correttamente gli stili, anche opposti, sarà così specchio di vostra reale e ponderata volontà, con la fondamentale cognizione di non dover mai esagerare per non trasformare casa in un bazar di oggetti acquistati per improvviso innamoramento o provenienti da raptus del tipo “lo prendo perché lo voglio”! Atteggiamento quest’ultimo tipico di chi fa incetta di elementi, arredi, colori e forme che nulla hanno in comune tra loro! Fondere uno stile in un altro con parsimonia, regola da non dimenticare, e con la fantasia ora dedicata e orientata dal vostro dialogo e dalla vostra dedizione al vostro ideale di casa.

    Si potrà solo così far convivere elementi di diversa origine, trovare tra il moderno qualche arredo classico, magari recuperato da preesistenti arredi, e viceversa. Eccovi alcuni esempi esplicativi:

    -       Volete realizzare un camino nella vostra casa in stile moderno? Creategli un look classico, una cornice retrò, un look diverso dal minimalismo di contorno, otterrete così un elemento che darà suggestione all’ambiente, più che se lo stesso ricalcasse, in stile, il design ultramoderno del resto. Sarà così protagonista e otterrà attenzione, la vostra, in primis!

    -       Una cucina moderna, dal taglio retto, con forme quasi ossessivamente squadrate, può trovare giusta cornice in un “contrasto” che miscela il rustico delle travature in legno del soffitto con le lampade vintage che da esso scendono ad illuminare sia il top moderno della cucina che il tavolo e le sedie di chiaro gusto classico della zona pranzo (vedi foto 1). Vi lancio anche un compito: provate, mentalmente, ad immaginare una diversa pavimentazione, magari più neutra rispetto a quella dell’immagine, vi renderete conto di come il tutto potrebbe avere più corretta armonia: è mio convincimento che l’eccessiva personalità del pavimento possa creare confusione in una così perfetta miscellanea di stili e divenire protagonista svilendo la personalità propria degli oggetti inseriti.

    -       Nella splendida cornice di una casa d’epoca, con pilastri, archi e cornici in pietra, prendono posto un tavolo di massiccio legno, contornato da moderne sedute bianche (CHAIR_ONE by MAGIS), due geometriche librerie che donano, per simmetria di posizionamento, un’aria di pulizia visiva al contesto generale dell’ambiente completato da accessori in perfetta armonia e da una lampada a sospensione che rispetta la rigidità delle geometrie lineari in contrasto, ma non in conflitto, con la sinuosità delle cornici in pietra e dell’ambiente di origini storicamente classiche. (vedi foto 2) Vi invito, anche in questo esempio, a focalizzare la vostra attenzione sulla neutralità dei colori di sfondo, pareti e pavimenti, che esaltano gli arredi e i complementi, veri protagonisti di questa equilibrata ambientazione. Nelle foto 3 e 4 ho inserito altri esempi di “contrasti equilibrati”; a voi il compito di apprezzarne i particolari.

    Rispettare dunque le regole di proporzione ed equilibrio fin qui descritti, ma VI CONCEDO (con simpatia) di discostarvi, leggermente, da esse dando spazio a quel qualcosa che amate, a quell’elemento a cui non sapete rinunciare, faccia esso parte del vostro passato o sia frutto di un innamoramento nel vostro presente: “l’imperfezione” può essere anche espressione di vostro  esclusivo modo di rappresentarvi e divenire armonia non duplicabile e solo vostra.

    Vi do appuntamento alle prossime puntate, con altri consigli, visioni di altri stili, e con lo sviluppo di un altro contrasto: il VOSTRO! Vincerà lo STILE MASCHIO o lo STILE FEMMINA? Immagino le risposte ma…….lancio la sfida al nostro prossimo incontro!

    Buoni preparativi!

Mettiti in contatto con noi

......amiamo parlare con te delle tue idee.

contattaci